venerdì 30 maggio 2014

Uso dei fondi di caffè in giardino.

Noi, anzi io, ultimamente beviamo parecchi caffè durante la giornata, mio marito un paio, io tre. E tutti quei fondi buttati mi davano fastidio, mi sembravano uno spreco. Ma dove ho sentito dire che si possono riutilizzare per il giardino? Un rapido giretto in internet ed ecco due punti fondamentali trovati qui:
7. Per le piante, usare i fondi come concime e fertilizzante, in quanto contengono importanti nutrienti come calcio, azoto, potassio, magnesio e altri vari minerali: è sufficiente mettere il fondo del caffè freddo nel vaso o direttamente sulla terra. Se si preferisce un fertilizzante liquido, aggiungere 2 tazze di fondi di caffè ad un secchio d’acqua, lasciar in infusione e spargere poi sulle piante da giardino e da vaso, soprattutto per nutrire le foglie.
8. Per allontanare gli insetti, i fondi sono ideali perché essendo acidi, sono dei veri repellenti soprattutto per le formiche e le lumache: spargendo un po’ di polvere nei punti critici della casa, ove solitamente trovate gli insetti, questi dovrebbero tenersi lontani dalla vostra casa; lo stesso vale per il giardino: basta spargere i fondi sul perimetro e senza utilizzare pesticidi, lumache e chiocciole preferiranno stare alla larga.

Quindi: due piccioni con una fava! Anzi 4: splendidi fiori, risparmio sui concimi che sono carissimi, smaltimento rifiuti e niente afidi!

Siccome anche quest'anno il mio giardino è pieno di bestiole di tutti i tipi tra cui un nuovo inquilino: la cocciniglia mezzo grano di pepe che ha invaso i miei oleandri,  detto fatto, abbiamo iniziato a conservare i fondi del caffè raccogliendoli in un piattino



li ho cosparsi nei vari vasi, ed ecco alcuni splendidi fiori in poco tempo: i gerani (finalmente con le foglie verdi ed intere e senza bruchi e senza cavallette)


il geranio imperiale che non fioriva più ora è pieno di boccioli che in foto non si vedono bene


le dalie sul davanzale che erano ormai secche

 

il melograno ha un'esplosione di boccioli (un mese fa mia mamma mi disse di sradicarlo perchè non aveva ancora i fiori!!!)

 
 

le ortensie (quella in vaso sembrava ormai andata)

 
 

l'oleandro giallo (per ora solo boccioli)


l'oleandro rosa e le rose (senza più afidi)


le altre piantine dell'aiuola grande


ed infine questo vaso di campanelle (non so che pianta sia) che per un mese non faceva più fiori


qui si vedono anche le dalie e la kalanchoe che stanno rifiorendo benone


Speriamo che duri! Ah, sì, le zanzare, però, sono tornate prepotenti. Per quelle non so che fare!

venerdì 23 maggio 2014

Ravvivare un parquet.

Ogni tanto la mia mente ne inventa una... non sempre giusta, ma qualche volta sì. Il parquet delle camere è sempre stato un mio problema, spiego: 17 anni fa chiesi a chi di dovere di farmi il parquet opaco e non lucido, evidentemente non mi spiegai bene perchè lo lasciarono grezzo (sul momento non me ne accorsi). Fatto sta che con il passare del tempo questo si è schiarito ancora di più e si è consumato in alcuni punti, specialmente nella stanzetta di mio marito che siccome ha il poggiolo ci passiamo spessissimo, quantomeno per mettere la roba ad asciugare. Ma i costi per rifarlo sono altissimi e sicuramente nemmeno ci penso, visto che le stanze sono tre. Così un bel giorno, al Brico, mi cade l'occhio su questo


Sul momento ho pensato di utilizzarlo per gli scuri delle finestre, così l'ho acquistato. Ma stanotte la mia mente ne ha pensata una bella: perchè non versare tutto il liquido nel secchio del mocho ed aggiungervi dell'acqua come se dovessi lavare i pavimenti? Così oggi ho fatto. Lavando ho anche tinto! Forse di acqua ne ho messa un pochino troppa, bastava meno o anche niente, ma il risultato mi piace assai e perdipiù il parquet ora è anche cerato! Sì perchè era talmente rovinato che si è impregnato per bene di questo prodotto: non credo che tutto questo discorso vada bene per un parquet a posto, perchè non credo che riesca ad entrare per bene nel legno. Unico neo: usare un mocho vecchio perchè questo, alla fine, deve essere buttato, visto che è impregnato di colore! Ecco una foto che riprende il prima e il dopo: sullo sfondo il parquet appena lavato, davanti ancora da lavare


Ps: in teoria il prodotto si asciuga abbastanza in fretta, ma noi non ci abbiamo camminato sopra per molte ore, dalla mattina alla sera, lasciando le finestre aperte. Così sono sicura che il lavoro è stato fatto bene. Però la puzza è rimasta per due giorni, quindi abbiamo dormito male.
Pps: sono tornata al Brico a prenderne ancora uno di scorta, ma il negozio è chiuso per fallimento!

lunedì 19 maggio 2014

Copriasse da stiro.

Ieri, dovendo stirare un po' di roba, mi sono accorta che il mio adorato, vecchio copriasse da stiro aveva un grosso buco nel mezzo da cui fuoriusciva la gommapiuma. Non riesco a capire come possa essere successo e soprattutto come ho fatto a non accorgermene prima. Era già da qualche tempo che cercavo un degno sostituto cioè con una fantasia che potesse star bene ed in pandant con il resto della mia stanza del cucito, purtroppo non ne fanno più di così carini, anzi, hanno tutti di sopra il marchio della fabbrica, cosa che a me da fastidio: dover pagare una cosa e farle pure pubblicità!
Così ieri ho cercato fra le mie stoffine qualcosa di adatto ed ho trovato questa cotonina con roselline che ho preso un mese fa per farmi un vestitino estivo: si tratta di un taglio unico a € 10 che mi sono accorta essere molto grande.
Non avendo voglia, nè tempo, nè materiale per farlo daccapo, ho semplicemente cucito la stoffa direttamente sul copriasse vecchio, dopo averla tirata e puntellata per bene con gli spilli. Ed ecco un copriasse che nessun'altra ha! 


 
 
 

giovedì 15 maggio 2014

Copritastiera.

Quando ho visto questa carinissima stoffa con le note musicali sul sito di Casacenina non ci ho pensato su due volte: l'ho presa subito. Il fatto è che da parecchi anni avevo intenzione di fare un vero copritastiera per mio marito, perchè per coprire la tastiera usavamo un telo a fiori appoggiato semplicemente di sopra. Così, siccome domenica abbiamo festeggiato il suo compleanno, ho deciso di cucirgliela per aggiungerla agli altri regalini che gli ho fatto: un giacchino rosso Oviesse, un paio di occhiali da sole Oviesse, una spazzola, un Vicks in stick (dato che russa), una scatola di Moment ed una scatola di Moment Act: e sì, ormai sono questi i regali più giusti ad una certa età ;O)  visto che ne consuma a iosa!!!
Il tutorial non serve, dato che è semplicissimo da fare: ho cucito l'orlo sui quattro lati, ho ripreso la stoffa sui due angoli davanti per il bordo (circa 5 cm), infine ho coperto la tastiera ed ho preso le misure con gli spilli per fare il bordo sul dietro che ho cucito ritagliando la stoffa in eccesso.

 

Il disegno più da vicino

martedì 13 maggio 2014

lunedì 12 maggio 2014

Festa della mamma.

Questo post è in ritardo di un giorno per non mescolare "il sacro con il profano": mia figlia merita un post a parte, perchè ieri mi ha fatto questo bellissimo regalo che lei ha definito essere proprio io, cioè mi ha detto: "quando ho visto questa scatola, ho visto proprio te". E' una bellissima scatola con riferimenti al cucito sul coperchio e con all'interno delle cioccolatine Kinder per il mio essere golosa. Grazie, amore Francy!!

 

Ps: le cioccolatine non ci sono più ;O) !!!

domenica 11 maggio 2014

Conchita Wurst - Rise like a Phoenix.

EVVIVA! IL MIO FLUIDO PORTAFORTUNA L'HA FATTA VINCERE! UNA VITTORIA MERITATISSIMA DOVE A VINCERE SONO STATE LA BRAVURA E SOPRATTUTTO L'UMILTA'.
Visto che ho già postato l'esibizione dell'Eurovision, metto il video ufficiale della canzone: stupendo!




 
Aram Mp3 per l'Armenia (canzone struggente)




E bravo anche Sebalter (italiano) per la Svizzera



LA CLASSIFICA FINALE DELL'EUROVISION SONG CONTEST 2014:



Piccola disquisizione su Emma: troppo aggressiva, troppo rock, troppo sicura di sè e... troppo nuda!

sabato 10 maggio 2014

Giretto all'Ikea.

Il mio soggiorno è molto buio, a parte quando c'è un bel sole la mattina presto. L'ultima volta che sono stata all'Ikea mi è caduto l'occhio su una coppia di specchi ondulati economici. Subito mi si è accesa una lampadina: perchè non inserire nelle ante laterali del mobile uno specchio per parte in modo da riflettere un pochino di luce in più? Così oggi che ci siamo ritornati li ho presi nonostante siano identici e non a "specchio" cioè con le onde ambidestre (non so se mi spiego). L'effetto finale non è niente male, anzi, mi piace molto più di prima e, nonostante sia una giornata piovosa, già si vede la differenza.

Prima


Dopo


A stasera, con l'Eurovision Song Contest 2014 su Rai 2 commentato da Linus e Nicola.

AGGIORNAMENTO LUNEDI'  12 MATTINA CON IL SOLE:


venerdì 9 maggio 2014

Sono spiacentissima...

... MA QUEST'ANNO VADO CON L'AUSTRIA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!


 
Quanto mi commuove questa canzone! Brava Conchita!
Non vedo l'ora che venga domani sera per gustarmi questo meraviglioso spettacolo che è l'Eurovision!

PS: se vi piace Conchita, ecco ancora un video più vecchio, credo di un qualche similXFactor:

domenica 4 maggio 2014

Domenica.

Stamattina c'è stato un inquietante viavai di aerei sulla mia testa, circa uno ogni 5 minuti. Ogni volta che succede, per fortuna molto raramente da qualche anno in qua, sono tesa come una corda di violino: non si sa mai! Purtroppo casa mia è proprio sul giro di boa!!! Comunque oggi è durata solo un'oretta, poi devono aver fatto un altro giro. Tra l'altro, non so se è solo una mia impressione (e di mio marito, e di mia figlia, e dei vicini di casa...) ma dopo qualche tempo, di solito, si sente un forte odore di carburante! Chissà cosa respiriamo!
Dalle foto gli aerei sembrano lontani, il fatto è che sono così veloci che non sono riuscita ad accendere la macchinetta in tempo, ma vi posso assicurare che quando passano sopra casa sembra di poterli toccare!


Per me la casa è un prolungamento della mia persona: se c'è qualcosa che non è a posto o che si rompe, ci sto davvero male fisicamente. Per questo motivo ho imparato a riparare tutto da sola, altrimenti chissà quanto avrei speso in idraulici, elettricisti, ecc... Mia mamma, per dirne una, ha avuto uno spandimento in camera da letto dovuto ad una perdita dall'appartamento soprastante e sono almeno tre anni che vive con la macchia sul soffitto e la carta da parati mezza marcia. Ecco, io non riuscirei a stare così nemmeno un minuto! Ieri sera, per esempio, mi sono accorta che la mia stanza del cucito ha la muffa proprio in un angolo sotto il tetto, così (dopo una notte in bianco!) ho passato tutta la mattinata di oggi a spostare mobili, togliere la muffa e pitturare. Questo mi capita ogni cinque anni circa, sempre nello stesso angolo. Chissà se fra cinque anni avrò ancora la forza di fare tutto questo? Purtroppo casa mia è molto soggetta alla muffa, specialmente in cantina/taverna/lavanderia, che quest'anno ho già pitturato due volte (ma solo negli angoli e sulla parte bassa dei muri). Quando piove l'acqua tende a ristagnare sotto la mia casa e quando piove tanto come quest'anno le fughe delle piastrelle diventano più scure: ciò significa che l'acqua è quasi in casa!!!

Comunque ho recuperato le forze nel pomeriggio, rilassandomi in giardino con ricamo in mano e Bianchina accanto

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...