lunedì 31 dicembre 2012

Uff...

... in queste ultime settimane dell'anno, non ho fatto altro che pensare: almeno passassero in fretta! E' stato un anno duro, questo, iniziato con la consapevolezza che sarebbe stato un anno difficile: anno bisesto anno funesto. Ma nessun anno bisestile della mia vita è stato brutto come questo! Iniziato con un lutto (il padre di mio marito), finito con un lutto (una vicina di casa si è suicidata). Nel mezzo tante piccole e grandi rogne.  Non solo aumenti di tasse e tutto il resto che già a malapena si riescono a pagare e paghe che calano con l'aumento delle trattenute, ma anche molte spese inaspettate di cose che si rompono, di artigiani da chiamare ma nessuno che si faccia vivo (e meno male che c'è la crisi!), di vicini che sembravano amici e che di colpo ti dicono che se non tagli l'albero si rivolgeranno a chi di dovere (e pensare che anni fa volevano che lo lasciassi crescere il più alto possibile per non essere visti da un loro collega di lavoro che abitava di fronte!) e quindi spesa extra per un giardiniere.
Mia figlia che viene lasciata dal ragazzo senza una motivazione (fortunatamente per lei sono tornati insieme) cosa che mi ha fatto soffrire come non ho mai sofferto e che mi ha fatto piangere come non ho mai pianto e che mi ha stretto il cuore tanto da star male, perchè si vorrebbe che i figli fossero sempre felici e non si capisce perchè un tesoro come la mia ragazza, ben educata, rispettosa, seria, che sa cucinare e far tutto in casa, e che studia e che lavora, possa essere stata lasciata anche se per poco tempo (tra parentesi io, fossi stata in lei, mi sarei trovata qualcun altro, ma al cuor non si comanda... e dentro di me si è incrinato qualcosa).
Sempre mia figlia, che le hanno rinnovato per un altro anno il contratto di lavoro a tempo determinato e che però si permettono di trattarla come una m***a, perchè sanno che trovare un altro lavoro oggi è difficile.
Bianca che a momenti perde l'occhio a causa di un gatto.
La sorella di mio marito che fa la stronza, come sempre. E' andata a vivere in Venezuela lasciando tutti i problemi a noi!
Senza contare le notizie quotidiane che mi fanno rivoltar lo stomaco: violenze, omicidi, rapine, politica, ecc...

Comunque ancora qualche ora e poi... il 2013!!!
Buona fine a tutti e felice principio.

domenica 30 dicembre 2012

Ecopelliccia.

Quando mia sorella ha visto questa giacca in ecopelliccia su un vecchio Burda, il 24 dicembre,


ha pensato subito a me ed il giorno dopo, a Natale, me l'ha regalata. Magari avessi il fisico della modella, mezzo metro di gambe in più e soprattutto l'età! Comunque, siccome la mia vita trascorre perlopiù in casa (al freddo) ho deciso di indossarla sopra la tuta e mi piace un sacco, però non è detto che non la indossi anche per uscire, vedremo... magari con gli ultimi freddi invernali... o con i primi caldi primaverili...


La pelliccetta è bellissima, sembrano tante roselline accostate che hanno sfumature dal grigio al bianco al marroncino, così posso usarla con il nero ma anche con il marrone. E' perfetta anche nella taglia, nonostante abbia voluto farmi una sorpresa e quindi io non l'abbia provata. Bravissima!
Mi ha fatto anche un'altra giacca da casa, ma devo fotografarla come si deve.
Grazie, Mery!

martedì 25 dicembre 2012

Tanti auguri a tutti...

... di buon NATALE!



Quest'anno tanto fumo e poco arrosto: nel senso che dalla foto sembra ci siano chissà quanti pacchetti, ma in realtà sono solo cose utili e solo per mio marito, mia figlia e Bianca.
Per mia figlia: un ferro da stiro Rowenta in offerta che il suo vecchio si è rotto, una bellissima tuta da sci (va in montagna a Capodanno) con lo sconto perchè modello dello scorso anno acquistata a metà con mio marito e dei pantaloni termici anch'essi scontati!
Per mio marito: un giaccone rosso molto giovanile con lo sconto del 25% !!!, un paio di jeans, una maglietta intima (Natale è l'occasione per rinfrescargli il guardaroba con qualche pezzo nuovo) e un colluttorio.
Per Bianca: vaschette di cibo che ho trovato superscontate per eliminazione prodotto.
Per me: un paio di ciabatte che le mie sono bucate e poi mi sono rinnovata il set trucco: un mascara, una crema viso e un copriocchiaie antiage. Anche per me Natale è l'occasione per acquistare prodotti nuovi, che fortunatamente riesco a far durare tutto l'anno. Effettivamente mi trucco poco, solo una volta a settimana, il venerdì, quando esco a far la spesa. Sul lavoro non mi trucco perchè sono sola, di notte.
Sarà una ventina d'anni che facciamo sacrifici e non riusciamo a fare regali come si deve, ma mai come quest'anno! E sono anni che spero sempre nel prossimo Natale per fare dei bei regali a tutti, specialmente ai miei nipoti. Purtroppo finora non ci sono mai riuscita ed ho fatto cose con le mie mani, quest'anno nemmeno quelle! Chissà dove andremo a finire!

martedì 18 dicembre 2012

Trousse beige.

Ancora una trousse (visto che sono in ballo, balliamo), tanto per averne una in più da regalare a qualcuno all'ultimo minuto. Neanche questa mi piace molto, forse perchè ho avuto difficoltà con le stoffe, troppo leggere, così ho deciso che farò incetta di alcantara (tessuto che ho usato per quella rosa) in vari colori, tessuto davvero ottimo sia per la consistenza che per la facilità di cucito

 
 
 

lunedì 17 dicembre 2012

Trousse rosa.

Su richiesta di mia figlia, per la sua collega di lavoro. Questa volta mi sono messa d'impegno e questa trousse mi pare davvero perfetta. Spero di fare bella figura.


Ho usato alcantara rosa e stoffina marrone a cuori rosa.

sabato 15 dicembre 2012

Trousse con cagnolini.

Mia figlia mi ha portato una deliziosa stoffina con dei cagnolini, così ho pensato di farle una bustina per i trucchi da regalarle per S. Nicolò, che qui arriva la notte fra il 5 e il 6 dicembre. Siccome è da molto che non cucio e la mia macchina non funziona bene (sono davvero inca**ata), mi pare sia venuta sbilenca, ma a mia figlia è piaciuta tantissimo. Mi sembra di essere tornata indietro, sto dimenticando come si fa a cucire e cucire non mi dà più la gioia di un tempo.
Ho dimenticato di fotografarla, l'ha fatto lei per me dopo averla riempita, ma il flash sfalsa un po' i colori

 
 

domenica 9 dicembre 2012

Oggi c'è il sole!

Una splendida domenica, ma la neve non accenna a sciogliersi, anzi, oggi fa ancora più freddo di ieri, ci sono 4° sotto lo zero, quindi pericolo di ghiaccio! Speriamo che per domani sera la situazione migliori: non posso non andare al lavoro! (Tra l'altro non è da me: in 7 anni non sono mai mancata un giorno!!!)
Oggi ho messo il cappottino a Bianca, troppo freddo anche per lei! Anche perchè entra ed esce di casa in continuazione e c'è troppo sbalzo di temperatura


ma non gradisce!

sabato 8 dicembre 2012

L'Immacolata con la neve.

Meraviglioso, tanto più per il fatto che sia caduta in un giorno di festa, un giorno in cui si può stare in casa al calduccio col pensiero che anche domani sarà festa. Già ieri sera è iniziata a scendere e non sapevo come fare per andare al lavoro: nè io nè mio marito sappiamo mettere le catene, anche se era troppo presto per pensarci, ma mettiamo che io mi ritrovi isolata sul posto di lavoro, come faccio? Se la macchina non parte per il gelo, o se la neve è così alta da dover mettere le catene, o se ghiaccia? Troppo lontano per tornare a piedi. Fortunatamente me la sono sbrigata presto e sono riuscita a rientrare a casa prima che la situazione peggiorasse. Il fatto strano è che qui da noi nevicava sempre verso marzo/aprile, ma è il terzo anno che nevica a dicembre. Comunque oggi l'abbiamo passato isolati da tutto e da tutti, in pieno relax, con il caminetto acceso. Cosa che non succede spesso. Quella che si è divertita più di tutti è stata Bianca, anche se dopo aver fatto qualche passetto ed essersi accorta che quella cosa è gelida, si è limitata ad osservarla da lontano!


E questo è il mio giardino stamattina

 
 
 

lunedì 3 dicembre 2012

Ancora renne Tilda.

Quando mia figlia ha visto queste, ha urlato: "ne voglio una anch'iooooo!!!"
Oh, no, speravo di non farne più. Non mi piace mai ripetermi. Anche perchè sembrano facili da fare, ma non lo sono per niente, almeno per me che ultimamente ho perso la mano. Non ho più voglia di cucire, ho una sensazione di nausea che mi prende appena metto piede nella mia stanza del cucito. Non lo so perchè, visto che fino ad un paio di anni fa non potevo vivere senza il mio hobby preferito. Sarà che la vista mi si è abbassata e faccio fatica a cucire, infatti ho messo da parte anche il ricamo.
O sarà che quest'anno va tutto storto che non vedo l'ora finisca. Boh, comunque, tornando alle renne, mio marito la scorsa settimana mi fa: "ma non fai niente per la moglie del mio amico, quest'anno a Natale?" La moglie del suo amico? Ma perchè mai, nemmeno la conosco! A Pasqua le avevo fatto un coniglietto per sdebitarmi dei cassetti da tipografo regalatimi dal marito. Comunque, siccome a mio marito fa piacere e mi fa sempre un sacco di complimenti per i miei lavori, e dice a tutti quanto brava sia sua moglie, ed è tanto orgoglioso di me, beh, non potevo dirgli di no, così ne ho fatte due in più

 

domenica 2 dicembre 2012

Ia domenica dell'Avvento.


Buon onomastico, Bianca!


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

venerdì 30 novembre 2012

L'albero di Natale...

... io lo faccio così:

1.  preparo il solito tavolino verde su cui metto un foglio di erba finta;
2.  posiziono l'albero leggermente verso il fondo del tavolino così da avere più spazio davanti per metterci il Presepe;
3.  lo giro e lo rigiro finchè trovo il lato più bello e ci metto la punta;
4.  inizio con l'inserire le luci (quest'anno quattro file) e cerco di metterle in modo armonioso perchè non lampeggino a settori stagni. Per questo motivo le tengo accese, così non sbaglio;
5.  quando sono sicura della posizione delle luci, inizio ad addobbarlo con i ninnoli e le palline, le più belle davanti, le più brutte e rovinate dietro (non butto mai via niente, anche perchè mi piace avere l'albero bello zeppo, con palline anche dietro, dove si intravvedono attraverso i rami;
6.  per finire aggiungo i frufrù e le catenelle di cuori e di stalattiti (ne esistono anche con altri soggetti) mentre aggiusto un po' qua e un po' là;
7.  finito l'albero mi dedico al Presepe iniziando dalla carta roccia che posiziono usando la cucitrice e facendo punti nascosti;
8.  infine metto la casetta e le statuine. Quest'anno ci ho messo anche del muschio, il mio: ho il giardino pieno zeppo, porca miseria!

Ecco la sequenza fotografica con il flash e senza flash:

1.2.3.4.

 

5.

 

6.7.8.

 

Il Presepe è ancora in allestimento: vorrei metterci ancora del muschio, ma sta piovendo!

 
 
 

Quest'anno l'ho fatto prestino perchè non ho molto tempo a disposizione, quindi mi sono tolta il pensiero in previsione di prossimi giorni pieni d'impegni. Ho iniziato stamattina alle 9,30 ed ho finito alle 15,30 (ci metto tanto perchè, oltre a cercare di fare un albero perfetto per i miei gusti, ne approfitto anche per pulire a fondo il soggiorno).

giovedì 29 novembre 2012

Ingresso natalizio.

Oggi ho arredato l'ingresso in tema Natale, perchè non vedevo l'ora di esporre la lanternona rossa dell'Ikea in cui ho messo la prima delle quattro candele dell'Avvento, sempre dell'Ikea, che accenderò domenica. Ho posizionato la lanterna sulla seggiolina in legno che ho acquistato qui ma che ancora non ho restaurato (a parte la verniciatura, già fatta). Così ci ho avvolto un velo a mò di neve per nascondere i buchi della seduta e dello schienale e per poterla usufruire

 
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...