giovedì 21 luglio 2011

Cuscinetti a cuore.

Tempo fa mia figlia mi ha regalato un cuoricino in lino rosa imbottito di lavanda. Mi dispiaceva lasciarlo così: da solo. Allora, visto che desideravo farne uno da molto tempo, ho pensato di confezionare un tris di cuori nelle stesse sue sfumature, e siccome l'ho messo accanto al cuscinetto dei cuori appesi, ho aggiunto anche un tocco di verde




martedì 19 luglio 2011

With Love.

Un vecchio pezzo di legno trovato per caso in cantina, del colore acrilico beige, delle lettere in legno, un cuoricino in legno Tilda, spago beige cerato, colla


martedì 12 luglio 2011

Lavori vari.

Ho trascorso la prima settimana di ferie a fare dei lavoretti in casa, ma già da sabato sto oziando tra il divano ed il letto, con il ventilatore acceso, causa 30° in casa e 38° in giardino. Mi dà davvero fastidio, passare le giornate così, d'altro canto se cerco di far qualcosa sto malissimo: inizio a sudare, il cuore mi batte velocissimo, non respiro, ecc... Allora poltrisco leggendo (Signorsì di Liala, che mi ha depressa), facendo la Settimana Enigmistica e guardando la tivù. Non riesco neanche a ricamare perchè ho gli occhi particolarmente affaticati e se cerco di concentrarmi mi viene un gran mal di testa.
Ma tornando alla scorsa settimana, sono riuscita a pitturare i muri della mia stanza del cucito dove c'erano macchie di infiltrazioni di pioggia e piccole crepe. Poi io e mio marito abbiamo ridipinto la cantina (anche lì macchie di muffa), ho lavato il pavimento e gli scuri sottostanti ai due nidi di rondine (quest'anno sono state particolarmente prolifiche, quindi ce n'erano di cacche!), ho messo a posto il giardino, ho pulito a fondo casa e, finalmente, sono riuscita, come ho detto nel post precedente, ad andare all'Ikea dove ho trovato il tanto agognato carrello da adibire a porta PC (che in realtà è un portavivande e non si sa mai che in qualche occasione non lo usi anche per questo). E' proprio come lo desideravo, leggero, con ripiani per appoggiare le cose che uso al momento, altezza giusta per divano/sedia e con rotelle per spostarlo facilmente. Ho solo dovuto ridipingerlo nel colore dei mobili del soggiorno ed ho tagliato il pezzo di legno sul davanti  per appoggiare le mani agevolmente sulla tastiera. Ho anche avvitato un gancio per tenere la macchinetta fotografica a portata di mano, non si sa mai. Le foto sono venute malissimo perchè, come ho detto, ho troppo caldo, quindi le ho fatte controvoglia, ma non vedevo l'ora di mostrare questa meraviglia



Sui tre ripiani ho appoggiato provvisoriamente le tovagliette americane fatte un anno e mezzo fa (ci stanno benissimo), poi penserò a qualcos'altro, magari dei tappettini fatti con la stessa stoffa dei cuscini del soggiorno



La brocca l'ho riempita di ortensie (quest'anno ne ho tantissime e bellissime) e l'ho messa sul tavolo della cucina



La mensola l'ho appesa nella mia stanza del cucito


sabato 9 luglio 2011

Ikea.

Finalmente sono riuscita a ritornare all'Ikea, dopo molto tempo. Questi gli acquisti:

un carrello portavivante che trasformerò in portacomputer

http://www.ikea.com/it/it/images/products/molger-carrello__0095756_PE234579_S4.JPG
 

ancora una brocca (la misura media)

http://www.ikea.com/it/it/images/products/sockerart-vaso__0091175_PE226468_S4.JPG

ed una bellissima mensola


http://www.ikea.com/it/it/images/products/stenstorp-mensola__81927_PE207207_S4.JPG

domenica 3 luglio 2011

1° giorno di ferie.

E come potevo trascorrerlo se non lavorando?  Stamattina mi sono alzata prestissimo (nonostante abbia dormito cinque ore scarse) piena di energia! E sì, mi succede sempre quando sono in ferie: voglio assaporare appieno ogni minuto libero della giornata e dormire pochissimo. Solo che ormai non c'ho più il fisico! Infatti ora (sono le 22,00) sono piegata in due dal mal di schiena.
Comunque, appena alzata ho fatto la colazione, ho aspettato che mio marito uscisse per il suo solito sabato con gli amici e mi sono messa sotto con i lavori. Tutto questo perchè, avendo finito i cuscini della cucina, mi è sembrato di essermi tolta un macigno dalla testa, per cui adesso che non ho nulla più da fare per l'arredamento della mia casa, ho deciso di passare alle pulizie a fondo ed a dei lavori utili. Per prima cosa ho reso utilizzabili un bellissimo paio di pantaloni nuovi di mio marito che essendo estivi e quindi con la cordicella in vita (non si usano cinture in estate?), stava continuamente a fare e disfare il fiocco perchè gli cadevano giù. Insomma, li ha odiati terribilmente. Allora io... ho preso un vecchio paio di jeans, ho tolto i passanti e li ho cuciti sui suddetti pantaloni. Non saranno la fine del mondo, ma almeno adesso non rimarranno chiusi nell'armadio



 

Successivamente ho ritoccato con la pittura bianca qua è là delle macchie di umidità e di condensa sui muri e sul soffitto della mia craft room (dopo aver spostato tutto), ho pulito la polvere dappertutto, ho fatto tre lavatrici, ho stirato, ho pulito tutta la casa con l'aspirapolvere ed ho lavato tutti i pavimenti. Mi sono anche dimenticata di pranzare, vabbè.
Ma soprattutto sono riuscita a risolvere un grosso problema che si ripropone tutti gli anni in estate. E cioè: sulle scale abbiamo una finestra che sta proprio di fronte alla nostra camera da letto che non ha gli scuri e quindi anche di notte entra la luce dei lampioni sulla strada. In inverno il problema non si pone, perchè dormiamo con la porta della camera chiusa. In estate invece, siccome fa troppo caldo e non si riesce neanche a respirare, dobbiamo tenere la porta aperta (di tenere la finestra aperta non se ne parla, perchè mio marito non riesce a dormire con il rumore incessante e snervante dell'autostrada) ma la luce di quella finestra ci dà molto fastidio (in effetti più a mio marito che a me, io sono troppo stanca, la sera, per non dormire).  Allora ieri, riguardando delle vecchie foto di dieci anni fa, mi si è accesa una lampadina! E qui colgo l'occasione per mostrare un altro lavoro dimenticato, molto faticoso e difficile che ho fatto me medesima: la copertura dell'ombrellone da giardino. Quella vecchia si era strappata con la bora, così avevo acquistato del telo per tende da sole, da un lato verde dall'altro fiorato. E' durato finchè la bora non ha rotto anche lo scheletro in legno dell'ombrellone (lasciando intatta la mia copertura, però). La foto (che ho scannerizzato) è l'unica che ritrae l'ombrellone per intero, quindi mia figlia mi perdonerà se posto anche lei nel pieno della sua giovinezza e bellezza

 
Mi sono ricordata di avere ancora un bel pezzo di quel telo, ho pensato di fare una cosa semplicissima, da togliere facilmente tutte le mattine e rimettere di sera. Ho ritagliato e bordato un rettangolo a misura leggermente superiore alla finestra, ho applicato tre occhielli ed ho inserito (ah, sì, ho usato anche il trapano) nel muro tre gancetti neri sulla quale, in inverno, appenderò dei cuori. Non volevamo mettere pali e tende fissi per non appesantire troppo il giro sottoscala (non c'è molto spazio come si vede nella foto).
Così è molto più semplice e comodo anche se non molto bello da vedere, ma questo non importa visto che sarà così solo di notte.

 

Mio marito ha detto: FINALMENTE!!!

Queste sì che son soddisfazioni...

PS: credo che per ora sia tutto, non ho altri lavori sottomano, ma tantissima intenzione di dedicarmi alla lettura. Buona estate!

venerdì 1 luglio 2011

Cuscini sagomati finiti!

Ieri mi è venuta un'improvvisa voglia di vederli finiti, stufa di sedermi sul legno duro, così mi sono messa sotto  e, in tutta la giornata, sono riuscita a farne due (ho perso molto tempo con l'imbastitura). Oggi ho fatto l'ultimo e sono anche riuscita a disfare e rifare il primo che era venuto male. Sono felicissima, mi piacciono assai e MAI PIU' mi cimenterò in simile impresa, parola (e meno male che le sedie non sono 6!). Questo era l'unico scoglio nella mia "carriera sartoriale", il più difficile, ora posso dire di saper fare tutto! Da ragazza mi sono fatta anche parecchi abiti, ma non li ho mai fotografati, purtroppo. Comunque bando alle ciance e via con le foto

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...