mercoledì 28 luglio 2010

Cesto foderato.

Non ricordo di essere stata tanto tempo lontana dal blog (e soprattutto dal cucito) come adesso ma, fra il caldo afoso delle prime due settimane di luglio (in cui ero in ferie e che ho passato in casa a boccheggiare sul divano davanti al ventilatore perennemente acceso) ed il fatto di dover foderare da parecchio tempo un grosso cesto che tengo nella mia sewing room vuoto, ehm... e di non riuscire a ricordare in quale blog avevo visto un delizioso cestino da bicicletta foderato in modo eccelso dalla proprietaria per copiarlo (ho navigato in internet fino allo sfinimento senza riuscire a trovarlo), la voglia di fare ce l'avevo sotto i tacchi... ehm... le infradito.
Alla fine mi sono decisa a farmelo da me, anche perchè trovare un tutorial è un'impresa. Così un giorno studiavo come fare l'interno, il giorno dopo se usare un nastro od un elastico, il giorno dopo ancora come fare lo sbuffo. A parte l'orlo dello sbuffo, ho dovuto fare tutto a mano  perchè non riuscivo proprio a capire come fare dove ci sono le due attaccature del manico, così l'ho cucito attorno! Praticamente l'ho finito oggi, visto che piove ed in soffitta si sta benone. Ho usato la stoffa a righine beige con cui ho arredato la mia stanzetta e devo dire che non è niente male



Per l'interno ho usato il lino etamine macchiato nel caffè (per non sprecare troppa stoffa a righine) ed una leggera imbottitura


Il nastro che ho usato è uno di quelli acquistati in Inghilterra. Nella foto non rende molto, ma nella realtà sembra fatto apposta, nonostante sia di un colore rosato


Per il momento basta con il cucito creativo, ho intenzione di rilassarmi ritornando al mio vero amore: il punto croce. A presto.

lunedì 5 luglio 2010

Pochette Curvy Clutch.

Come al solito mia figlia distrugge tutte le pochette per i trucchi che le faccio e dieci giorni fa me ne ha chiesta un'altra. Ma sono stanca di fare il solito modello così, girovagando sul web, ho trovato questo modello di Keyka Lou, davvero carino. Ho cercato di farlo ad occhio ma credo che mi rassegnerò ad acquistare il cartamodello con le istruzioni perchè il mio è lontano anni luce dall'originale. Ho perso tutta la mattina per confezionarla, ma magari il metodo è molto più semplice di quello che ho usato io. Ho scelto la stoffa della sacca berlingot (così fa pandant) e l'interno l'ho foderato con un tovagliato, così resisterà di più... almeno spero!


PS: questo caldo torrido non aiuta di certo, a rinchiudersi in una soffitta a cucire, quindi abbandono il blog per un periodo indefinito!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...