lunedì 28 aprile 2008

Ditali.

Finalmente sono riuscita ad iniziare a ricamare i ditali con le pratoline che ha realizzato anche Lucy. Ho scelto la tela Aida rustica, più scorrevole e rilassante delle precedenti che ho usato!

Parco del Castello di Miramare.

Oggi siamo stati nel parco del Castello di Miramare, a Trieste. La giornata è stata splendida e calda, quindi ne abbiamo approfittato, perchè ci piace moltissimo, ci sembra di essere in un'altra epoca. Eravamo io, Francy e mio marito con Bianca, quindi le persone che vedete in alcune foto (ad esempio la prima) erano turisti. Abbiamo avuto serie difficoltà a fare foto senza persone, perchè tutti fotografavano come pazzi. Ecco alcune foto:

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

sabato 26 aprile 2008

Scatolina.

Ieri è stata una giornata davvero deprimente, a causa del maltempo: avevamo progettato di andarci a mangiare una pizza e poi a fare un giretto a Grado, invece ce ne siamo stati rintanati in casa a causa di un forte temporale e pioggia a secchiate. Ma invece di ricamare ho stirato, giocato alla settimana enigmistica con mia figlia, mangiato e stramangiato, giocato con Bianca, insomma, una giornata di, quasi, tutto riposo. Quindi, non avendo novità (a parte un lavoretto in corso di cui devo terminare una parte prima di mostrarvela), vi faccio vedere la seconda scatolina primitive che ho fatto qualche giorno fa: sopra un disegno primitive e all'interno il rivestimento in stoffa per contenere forbicine, aghi e bottoni

 
 

Giovedì mi è arrivato questo, gioia per gli occhi, penultimo numero del mio abbonamento, che non posso rinnovare (magari ci ripenserò fra qualche mese)


Ed infine, sempre giovedì, al supermercato, ho acquistato questo portaposate in legno


Voi non immaginate cosa ho pensato di farne appena l'ho visto! La soluzione dell'enigma... appena sarà pronto!

venerdì 25 aprile 2008

mercoledì 23 aprile 2008

Serra.

Veramente non è una serra vera e propria, ma un ricovero invernale per le mie piantine. Il mio pallino è sempre stato quello di riuscire a farmi una serra, un giorno, ma una vera, bianca, piena di vetri, luminosissima. Invece no, non ho lo spazio sufficiente (dovrei avere una villa con parco), quindi mi sono accontentata di uno stanzino poco illuminato e basso (non riesco a stare in piedi ritta) ma attrezzato di tutto punto, come una casetta di Biancaneve, in cui porre le mie amate piantine in inverno e usarlo in estate per passarci i pomeriggi a leggere. Me l'ha costruito un falegname molto bravo, ma mancano alcune rifiniture (tipo le finestre apribili: ora ci sono due nylon attaccati con le puntine, quindi non posso arieggiare): si sa, quando si paga tutto in anticipo, difficilmente la persona ritorna a finire il lavoro! Comunque... passiamo alle foto: ce ne sono alcune fatte oggi, dopo una pulizia generale di ragni, ragnatele e mosche morte ed altre fatte un paio d'anni fa ma che erano più belle. Infatti oggi come oggi, non è che ci metto piede di frequente, dato che, da quando ho il mio blog, passo intere giornate al computer ed ai miei hobbies anzichè curare il giardino! Di conseguenza è diventato un magazzino di cose ammucchiate che devo sistemare. Per prima cosa:


BENVENUTE!!! 




Sulla porta d'ingresso, in alto a sinistra, si intravvede un battacchio a forma di ciliegie: l'ho preso da Coloratissimo, un negozio pieno di cose strane e mi è piaciuto tantissimo per il sapore antico che ha
 

Questo è l'angolo accanto alla porta con due ganci presi da "tutto a 1€", tinti e incollati su cui ci appendo il grembiule da giardinaggio e un asciughino. Sediolina gialla in tinta con tutto il resto (ho dipinto io il soffitto facendo delle spugnature senza pennello in colore giallo) e tendine appese alla finestra con dello spago, fatte da me, che riproducono  cose inerenti il giardinaggio: alveari, annaffiatoi, casette per uccellini, ecc...
 
 

Angolo divano, su cui ci ho messo un cuscinone fatto da me


 

Scansie fatte da me tratte da un'idea su "Le idee di Casamia" e "Le idee Fuoricasa" fatte con tavole in legno e sostenute da vasi in cotto


 
 
 
 
 

Scaletta in legno tinta da me



Pianta grassa che tuttora tengo lì perchè vive meglio che all'aperto



Vaso in decoupage fatto da mia sorella



Cappello di paglia ornato da me


Mi ha fatto molto piacere invitarvi nella mia "serra"!!!

domenica 20 aprile 2008

Tasche.

Mensole e mensoline, ganci, tasche, armadi pieni di cassetti e scansie... adoro tutto questo. Mi dà un senso d'ordine, di pulizia e di organizzazione. Ieri pomeriggio mi è venuta una voglia matta di cucire, così mi sono decisa a fare delle tasche portatutto per il mio armadio in stoffa. Ho scelto una stoffa a riquadri per avere facilità nel taglio ed in men che non si dica ho rifinito il mio armadio-merceria e l'ho riempito di cose per il patchwork e per il punto croce: forbici, pannello verde, taglierino, lame di ricambio, riviste patchwork, lavagnetta metallica con lente per il punto croce, colla per stoffa, ecc...! Ora, finalmente, la mia stanzetta mi sembra completa: non ho più nulla da aggiungere. Vi mostro come ho fatto, se nel caso avete voglia di fare come me:
prima di tutto ho tagliato molti pezzi di stoffa di tutte le misure



e con il ferro da stiro ho ripiegato i quattro orli (quello in alto l'ho fatto più  lungo)



Ho cucito l'orlo in alto con l'ago doppio, perchè non si sfilacci mai, ed ho lasciato in sospeso gli altri tre lati che ho cucito poi direttamente sul telo bianco 



Queste sono le tasche pronte per essere disposte sul telo



Ho iniziato a posizionare le tasche con degli spilli, in modo che il tutto sia armonioso: è stato divertentissimo, ci si può sbizzarrire con la fantasia, infatti le ho montate e smontate mille volte prima di essere sicura della posizione



Su consiglio di mia figlia ho cucito una piccola taschina su una tasca grande (ho cercato di non seguire le linee della tasca sotto, in modo che risulti evidenziata) 



Poi ho smontato il telo delicatamente per non spostare le tasche e le ho cucite con punto zigzag perchè risultino più forti



Particolare della tasca



Ecco come è venuto:


 



Da notare che la terzultima tasca, quella bassa e lunga, l'ho cucita in modo da averne 5, tra cui due portapenne e un portalente. Vi piace? A me da matti.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...